Giornale "Tazzinetta Benefica Onlus"

Giornale 2° Trimestre 2012 - Supplemento

IL 26 MAGGIO 2012 SI È CELEBRATA A MILANO L’ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI ED IL CONGRESSODELL’ASSOCIAZIONE PER IL RINNOVO DELLE CARICHE DIRETTIVE PER IL PROSSIMO TRIENNIO

 

Relazione Morale del Presidente uscente Teo Gildone

Cari Soci, Amiche, Amici della Tazzinetta Benefica, a voi tutti il più caro e caldo saluto.
Il 31 dicembre 2011 Tazzinetta Benefica ha chiuso un altro anno di grande impegno.
Centodiciotto anni, quotidianamente, al servizio degli anziani indigenti e delle famiglie che vivono nella povertà e nella disperazione.
Ogni anno, in occasione di questa assise, inizio la mia relazione asserendo che ci siamo riuniti per giudicare l’operato di un altro anno che, nonostante le crescenti difficoltà, ancora una volta, ci ha visti protagonisti nel mondo del volonta-riato o.n.l.u.s e, soprattutto, del donare non solo assistenza morale ma, soprattutto, materiale con la regolare distribu-zione mensile di derrate alimentari, vestiario, farmaci da banco, iniziative natalizie e pasquali come la distribuzione di leccornie e prodotti che, in dette ricorrenze, solitamente non mancano sulle tavole di chi non vive nella sempre più mise-revole indigenza cui versano i nostri Assistiti; e poi, condividere il pranzo della ricorrenza in un noto ristorante milane-se con menu libero a base di carne o di pesce assieme a loro, ai più fragili, ai bisognosi, spesso, soli ed abbandonati. Anche questo anno, care amiche ed amici, il nostro impegno non si è distinto solo per il sostegno a favore delle fasce più deboli della nostra società, bensì per la forte divulgazione della cultura del volontariato tra le giovani generazioni e nelle piazze milanesi nonché di altre città lombarde, promuovendo varie iniziative onde divulgare il nostro credo e fare proselitismo.

Giornale 1° - 2° trimestre 2012

ALIMENTI PER GLI INDIGENTI
Il 06-02-2012 la Commissione Agricoltura salva il programma UE

Lunedì la Commissione Agricoltura ha sostenuto la dilazione di due anni del programma dell´UE "Cibo per gli indigenti",sul quale fanno affidamento 18 milioni di persone bisognose. Se il Parlamento nel suo insieme approverà il piano per salvare il programma, avrà validità fino al 2013 con un budget fino a 500 milioni di euro all´anno. La Commissione Agricoltura ha sostenuto il testo proposto dal Consiglio in modo da evitare ritardi nel fornire gli aiuti a coloro che ne usufruiscono. Il compromesso "risolverà per il momento la situazione urgente di coloro che dipendono dal programma" e "lascerà spazio sufficiente per ulteriori negoziazioni" su come far proseguire il programma dopo il 2014, ha dichiarato Czeslaw Adam Siekierski (PPE, PL), capo del team negoziazioni della Commissione Agricoltura e relatore del Parlamento europeo per il regolamento.

Giornale 3° - 4° trimestre 2011

APPELLO DEL PRESIDENTE
Care Amiche ed Amici,
come tutti gli anni, durante il periodo estivo la nostra Associazione è rimasta aperta per non lasciare soli tutti coloro che, proprio in detto periodo, oltre ai disagi del caldo e dell’afa, hanno continuato a soffrire nella solitudine dovuta, spesso, alla mancanza di un parente, di un’amica o di un amico e, persino del vicino di casa perché in ferie. Noi auguriamo a tutti quelli che hanno potuto godersi il meritato periodo di riposo e le tante sospirate vacanze, abbiamo augurato dalle pagine del nostro sito un ritorno sereno alla vita normale ed al lavoro.. per chi ha ancora la fortuna di averlo.

Giornale 1° - 2° trimestre 2011

TRASFIGURIAMO LA SOFFERENZA, LA POVERTA’ E LA SOLITUDINE IN SPERANZA, AMORE E CARITA’

 

Il 16 Aprile daremo vita al Pranzo Pasquale con i nostri Assistiti. Cercheremo di farlo alla grande come quello dello scorso Natale.

Nonostante la disastrosissima situazione economica che stiamo vivendo e l’ostinato ostracismo dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Milano, Tazzinetta Benefica non verrà meno ai propri impegni, quindi, anche que-st’anno in occasione della santa Pasqua, offrirà il pranzo ad una parte dei suoi assistiti come ha fatto in occasione dello scorso Natale quando ormai, per motivi economici, si era quasi sul punto di desistere. Ma noi, caparbiamen-te, ce l’abbiamo messa tutta e ci siamo riusciti, grazie anche al contributo del Consiglio di Zona 3.